I TARTASSATI

L’Associazione Scalia-Fichera nell’opera che presenterà nella prossima edizione del Carnevale 202I vuole puntare l’attenzione sulla situazione economica italiana.
Prendendo spunto dalla posizione che occupa l’Italia tra tutti gli Stati membri dell’Unione Europea, e cioè risulta occupare la settima posizione tra le 27 nazioni per pressione fiscale.
L’iniquità del peso fiscale esercitato sui cittadini che di fatto ha creato nel nostro paese tre classi sociali: i troppo ricchi, la classe media che è costretta appagare le tasse pur non potendo arrivare a farne mese e spesso rinunciando alle più piccole cose materiali pur di sbarcare il lunario e infine i più poveri dai pensionati minimi a quelli che non percepiscono nessun reddito.

Questa situazione è peggiorata con I ‘evento ultimo del COVID19 che ha fatto crollare tutto il sistema economico, ciò nonostante per qualcuno è stata una grossa opportunità sfruttando la tragedia vissuta da nostro Paese, si spera che possa avere risvolti giudiziari quanto prima.
Da tutta questa situazione a soffrire di più, oggi e come sempre è il Sud; sia per la carenza di industrie e strutture e sia per i collegamenti con le altre regioni e addirittura a tra le stesse province siciliane. Senza ombra di dubbio, l’affermazione, durante una nota trasmissione nazionale da parte del giornalista direttore di una delle più importanti testate giornalistiche italiane, non è stata delle più felici, nello specifico “Feltri” additando il sud come esempio di sottosviluppo e di inferiorità.
Al di là del ragionamento preliminare, l’Associazione Scalia-Fichera con l’opera che presenta si chiede e vuol far riflettere tutti sul fatto che non ci sia una controtendenza in merito da parte dei nostri governanti p:r far si che l’Italia sia tutta messa in condizione di avere lo stesso trattamento. Perché non individuare quelle lacune che sono sotto gli occhi di tutti?
Certo è che non può essere il Reddito di Cittadinanza, ammortizzatore sociale, a risolvere il problema, o la cassa integrazione.
Il sud e l’Italia tutta ha bisogno di una svolta. Quale potrebbe essere? Di questo ne siamo certi “l’abbattimento delle tasse, e la riduzione dell’ I.V.A. Che ancora oggi ci precipitano in settima posizione in negativo tra gli stati europei.

Altro aspetto l’uguaglianza e 1l diritto del lavoro per tutti come cita l’articolo della Costituzione. Per questo motivo nell’opera presentata dall’Associazione primeggerà la figura del grande Totò che nel suo film “I tartassati” rappresentava la realtà della situazione Italiana cercando di limitare il pagamento delle tasse ma subendo continui controlli da parte degli Organi dello Stato. I Tartassati sono quelli che dichiarano onestamente le loro entrate ma spesso non riescono a sbarcare il lunario per le troppe tasse da pagare vedi ” IVA, SANITA’ BOLLO AUTO , SUPER BOLLO, IMU ICI TARI, insomma una vera lotta contro lo Stato come citato nell’opera in questione rappresentata metaforicamente dal Conte Dracula pronto a tirare sangue ai cittadini ma nascondendosi dietro la maschera vi è il vero “Conte” Presidente del Consiglio Italiano che immerso nel suo castello animato come nei fumetti rappresenta tutti i nostri governatori guardando il popolo dall’alto in basso.

Ma se ormai il popolo Italiano è rassegnato non possiamo che sperare che “un’Araba Fenice”, segno di rinascita, specialmente dopo l’epidemia vissuta nel nostro Paese, possa farci ripartire tutti insieme sia sotto il punto di vista economico e magari con un abbraccio e stretta di mano che durante il lockdown abbiamo solo vissuto virtualmente.

IL
BOZZETTO

Carnevale di Acireale 2021

Categoria A